Invecchiamento attivo

Nelle Marche (dati 2018), la popolazione di 55 anni e più ammonta a 590mila unità (di cui il 54,6% donne), rappresentando il 38,7% dei residenti nella Regione, mentre l’incidenza dei soli anziani 65+ è pari al 24,8% dei cittadini marchigiani. Tra le persone di 55 anni e oltre, il 65,9% ha un basso livello di istruzione, un quarto possiede un titolo di studio di livello medio, mentre il 9% ha un livello educativo elevato. Gli uomini, rispetto alle donne, sono maggiormente rappresentate tra quanti hanno un livello di istruzione medio-alto. È occupato il 57,7% (pari a 119mila unità) delle persone comprese nella fascia di età tra i 55 e i 64 anni e il 5,5% di quanti hanno 65 anni e oltre. In entrambi i gruppi, ad essere meno attiva nel mondo del lavoro è la componente femminile (rispettivamente -17,3 e -4,9 punti percentuali rispetto agli uomini). Sono 52mila i marchigiani di 55 anni e più impegnati nel volontariato (pari al 9,1% dei cittadini appartenenti a questa fascia d’età), in modo abbastanza equilibrato per distribuzione di genere. Quanto alla salute autopercepita, emerge un quadro abbastanza positivo: tra gli anziani marchigiani (65+ anni) prevalgono quanti la giudicano positivamente (41,9%, che sale al 44,2% tra gli uomini) rispetto a chi ne dà una valutazione negativa (12,8%; dato che sale tra le donne: 15,5% vs 9,2% degli uomini), mentre il 41,4% giudica la propria salute né buona né cattiva.

PROGETTO Marche_Active@Net

  • L’ATS 17 ha avviato una co-progettazione dal titolo “Marche_Active@Net al tempo del sisma. Azione di rete territoriale a sostegno delle politiche per l’invecchiamento attivo e la solidarietà tra generazioni nella regione Marche, con particolare attenzione ai territori colpiti dal sisma dell’ agosto/ottbore2016”
    Il progetto che mira a realizzare azioni di rete territoriale a sostegno delle Politiche per l’Invecchiamento Attivo e la solidarietà tra generazioni nella Regione Marche, con particolare attenzione ai territori colpiti dal sisma Centro Italia 2016. La durata del progetto è stata di 18 mesi, a partire dal 1/10/2018. Il territorio interessato dal progetto sono state le province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Ancona ed in particolare quelli colpiti dal sisma del 2016, territori dove le problematiche legate al sostegno degli anziani, già complesse prima del sisma, sono diventate drammatiche.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

  1. Creare una rete territoriale multi-stakeholder attiva nell’ambito delle politiche di invecchiamento attivo e scambio intergenerazionale.
  2. Sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’importanza dell’invecchiamento attivo nelle sue varie dimensioni: sociali, sanitarie, culturali ed economiche.
  3. Promuovere la sperimentazione di azioni pilota di solidarietà intergenerazionale con il coinvolgimento di Scuole, Enti del Terzo Settore e Case di Riposo del territorio.
  4. Promuovere la diffusione di buone pratiche in materia di promozione dell’invecchiamento attivo in collaborazione Enti del Terzo Settore ed Operatori Socio economici negli ambiti: Occupazione, Vita sociale, Vivere Indipendenti attraverso il sostegno ad iniziative pilota su scala territoriale nell’ ambito della “Silver Economy”.

In allegato il documento “Invecchiamento attivo e solidarietà tra generazioni nelle Marche” L’esperienza delle reti di volontariato nel progetto Marche_Active@Net”

Per informazioni aggiuntive: tel. 0733.637245 • email staffats17@umpotenzaesino.it